FACEBOOK ALFADETECTIVES
  • Black Facebook Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black Google+ Icon

© 2019 by Alfa detectives S.r.l

Nell'ambito di operazioni d'intelligence il termine Open Source si riferisce a fonti pubbliche, liberamente accessibili, in contrapposizione a fonti segrete o coperte. Non ha nulla a che fare con il software libero, detto appunto Open Source Software.

L'OSINT utilizza diverse fonti di informazioni fra cui:

  • Mezzi di comunicazione — giornali, riviste, televisione, radio e siti web.
  • Dati pubblici — rapporti dei governi, piani finanziari, dati demografici, dibattiti legislativi, conferenze stampa, discorsi, avvisi aeronautici e marittimi.
  • Osservazioni dirette — fotografie di piloti amatoriali, ascolto di conversazioni radio e osservazione di fotografie satellitari. La diffusione di fotografie satellitari, spesso in alta risoluzione, sulla rete (ad esempio Google Earth) ha esteso la possibilità di Open source intelligence anche per aree che prima erano disponibili solo alle maggiori agenzie di spionaggio.
  • Professionisti e studiosi — conferenze, simposi, lezioni universitarie, associazioni professionali e pubblicazioni scientifiche.[2]
  • La maggior parte delle informazioni ha dimensioni geospaziali, ma molto spesso disattendono il lato geospaziale di OSINT: non tutti i dati open source sono testo senza struttura. Alcuni esempi di open source geospaziali sono: copie materiali o digitali di mappe, atlanti, repertori geografici, progetti di porto, dati gravitazionali, aeronautici, nautici, geodetici, geo-antropici, ambientali, di iconografia commerciale, lidar, iper- e multi-spettrali,[3] foto aeree, di web services di mash-up, di database spaziali. La maggior parte di tale materiale geospaziale è trattato attraverso un software del tipo GIS.

L'OSINT si distingue dalla ricerca perché applica un processo di gestione delle informazioni con lo scopo di creare una specifica conoscenza in supporto di una specifica decisione di un individuo o gruppo

Le fonti che vengono utilizzate in questa particolare classificazione di Intelligence sono:

  • I mezzi di comunicazione di massa (media) quali quotidiani, riviste, radio, televisione, blog e siti web;
  • Informazioni pubbliche come i rapporti governativi o ministeriali, i piani finanziari, i dati demografici, le conferenze ed i comunicati stampa, i discorsi, gli avvisi di istituzioni e forze di polizia, gli avvisi dell’aeronautica e della marina, i dibattiti legislativi e gli atti politici;
  • Riscontri immediati ed osservazioni dirette come le fotografie di normali cittadini, elenchi telefonici, mappe, filmati;
  • Professionisti e studiosi attraverso conferenze, simposi, lezioni universitarie, associazioni professionali, progetti urbani e pubblicazioni scientifiche.

Le fonti che vengono utilizzate in questa particolare classificazione di Intelligence sono:

  • I mezzi di comunicazione di massa (media) quali quotidiani, riviste, radio, televisione, blog e siti web;
  • Informazioni pubbliche come i rapporti governativi o ministeriali, i piani finanziari, i dati demografici, le conferenze ed i comunicati stampa, i discorsi, gli avvisi di istituzioni e forze di polizia, gli avvisi dell’aeronautica e della marina, i dibattiti legislativi e gli atti politici;
  • Riscontri immediati ed osservazioni dirette come le fotografie di normali cittadini, elenchi telefonici, mappe, filmati;
  • Professionisti e studiosi attraverso conferenze, simposi, lezioni universitarie, associazioni professionali, progetti urbani e pubblicazioni scientifiche.

 

 

 

 

OSINT REPORT

€ 190,00Prezzo